Parco Archeologico di Selinunte

L'area archeologica più grande d'Europa. Mito, leggenda, storia, cultura: il Parco di Selinunte è tutto questo ed altro ancora. Uno scrigno di tesori lontani millenni eppure ancora così vivi, immanenti. 270 ettari che raccontano una delle più fiorenti civiltà classiche del Mediterraneo. Una storia già tanto ricca eppure ancora tutta da scoprire, e che attira non solo turisti e curiosi, ma ricercatori e studiosi da ogni parte del mondo.

La Storia

Dalla fondazione al conflitto con la vicina Segesta, dall'intervento di Annibale sino alla distruzione definitiva:
ecco 7 tappe storiche che hanno segnato la nascita, l'ascesa ed il declino di una delle colonie greche d'occidente più grandi di sempre

  • Tappa 1

    Nasce Selinunte

    650-628 a.C. I coloni di Megara Hyblea (l'attuale Augusta), guidati dall'ecista Pammilos, cercano nuovi sbocchi commerciali nella parte occidentale della Sicilia: fondano la colonia di Selinunte, come ricco emporio, e prendono il nome da "Selinòn", che indica le foglie d'apio, un prezzemolo selvatico che cresce abbondante lungo le sponde e nella valle del fiume Modione.
  • Tappa 2

    Due secoli di prosperità e sviluppo

    628 - 420 a.C. Selinunte cresce affermandosi come Apoikia, importante colonia di popolamento, e intrecciando rapporti politici e commerciali con i cartaginesi, con i greci. Viene costruita l'Acropoli, il Santuario della Malophoros, viene fondata la subcolonia di Eraclea Minoa. E' l'alba di una delle più fiorenti colonie greche.
  • Tappa 3

    Il conflitto con Segesta

    413 a.C. Le mire espansionistiche di Selinunte giungono a minare i territori segestani. Dopo varie battaglie conclusesi senza gravi conseguenze, si arriva ad uno scontro tra imponenti compagini: Segesta, appoggiata da Cartagine ed Atene, e Selinunte, appoggiata da Siracusa, Agrigento e Gela.
  • Tappa 4

    Lo scontro decisivo e la disfatta di Selinunte

    409 a.C. La battaglia decisiva vede la schiacciante vittoria del cartaginese Annibale Magone che, complice i mancati arrivi degli aiuti agrigentini e siracusani, schiaccia Selinunte e la saccheggia, salvando solo donne e bambini. Finisce così la storia di una delle più gloriose colonie greche d'Occidente.
  • Tappa 5

    L'accordo tra Siracusa e Cartagine

    III sec a.C. Selinunte tenta una ripresa, forte dell'ancora viva alleanza con Siracusa. Il Tiranno Dionisio si rende protagonista di vari tentativi di espugnare il promontorio di Lilibeo (l'attuale territorio marsalese) e scacciare così i cartaginesi, ma il fallimento delle spedizioni porta ad un accordo di pace, con cui Selinunte finisce in mano ai cartaginesi.
  • Tappa 6

    Il periodo Punico

    III sec a.C. Selinunte viene ricostruita dai cartaginesi, ma solo nell'area dell'acropoli. Si insediano così elementi della civiltà punica, si diffondono nuovi culti, e il vecchio centro urbano della Manuzza diventa necropoli.
  • Tappa 7

    La fine di Selinunte

    III-II sec. a.C. Nel corso della prima guerra punica, Selinunte spera in vano di potersi liberare dal giogo cartaginese con l'aiuto dei Romani. Ma i cartaginesi preferiscono spostare le loro risorse a Lilibeo, lasciando così Selinunte in balia dei romani. Selinunte non fu mai più ricostruita ed abitata. Finisce così una delle più gloriose e importanti colonie della Sicilia Greca.
Credits: Grafimated - Antonio Pirrotta e Alessandra Ragusa

I templi

7 Templi, alcuni in buono stato di conservazione, costruiti secondo un rigoroso ordine dorico, lo stile architettonico greco più antico. E ancora santuari, necropoli, le cave di Cusa e tutti i luoghi di interesse presenti all'interno del Parco Archeologico di Selinunte.

Mappa del ParcoGuarda mappa
Templi A ed O

Templi A ed O

Posti sulla collina dell'Acropoli, ne abbiamo solo dei resti, che rivelano però come fossero praticamente identici l'uno con l'altro.…

Maggiori info
Tempio C

Tempio C

Il più antico fra quelli presenti nell'acropoli, oggi sono visibili 14 colonne sulle 17 totali del lato nord. Da questo tempio sono state…

Maggiori info

Tempio D

Anch'esso posto sull'Acropoli. Rispetto al Tempio C, mostra una progressione nelle tecniche di costruzione, ma l'incertezza costruttiva è…

Maggiori info

Tempio E

Il meglio conservato fra quelli presenti sulla Collina Orientale, ma per via di una recente anastilosi (tra il 1956 e il 1959). Anche il…

Maggiori info
Tempio F

Tempio F

De gruppo dei Templi della Collina Orientale, è il più antico e il più piccolo. Oggi sono visibili solo rovine. L'originalità di questo…

Maggiori info
Tempio G

Tempio G

Il più grande del Parco e uno dei maggiori del mondo greco. La sua costruzione rimase incompiuta, e ad oggi sono rinvenibili solo rovine.…

Maggiori info

Tempio R

Appena scoperto, oggetto di studio dell'Università di New York, Prof. Clemente Marconi Mostra altro

Maggiori info

Santuario della Malophoros

Posto sulla collina della Gàggera, è il più antico luogo di culto selinuntino. Inizialmente i culti si svolgevano all'aperto, in seguito…

Maggiori info
Necropoli

Necropoli

Alcune aree adibite a necropoli sono state individuate attorno a Selinunte. Si tratta della Necropoli Buffa, a nord della collina…

Maggiori info
Collina della Manuzza e abitato selinuntino

Collina della Manuzza e abitato selinuntino

Sorge a nord dell'acropoli, la collina della Manuzza era occupata dall'abitato selinuntino con uno schema ippodameo, e qui pare si trovasse…

Maggiori info
Cave di Cusa

Cave di Cusa

Distanti circa 13 km da Selinunte, sono le cave di pietra da cui veniva estratto il materiale di costruzione per Selinunte. Qui è possibile…

Maggiori info
Mostra altro

Itinerari

Il più grande parco archeologico d'Europa, un'area di 270 ettari con su scritti oltre 2.500 anni di storia: ecco una serie di itinerari, da quelli di breve durata ai più completi, per scoprire come ogni centimetro del suolo che calcherai sia parte di un incastro storico che ci ha resi ciò che siamo.

I Templi della Collina Orientale

Durata:40 minutiLunghezza percorso:400 metri circa

I Templi dell'Acropoli

Durata:1 ora e 30 minutiLunghezza percorso:2,5 km circa

I Templi della Collina Orientale

Una visita che è ancor meno di una toccata e fuga, che prevede soltanto l'esplorazione dell'area immediatamente antistante l'ingresso principale del Parco. Questo itinerario prevede infatti, come unica tappa, la Collina Orientale, ovvero i Templi E, F e G. Sebbene molto breve, è comunque una visita molto suggestiva in quanto, in una singola tappa e con una percorrenza brevissima, permette di vedere il Tempio E, quello in migliore stato di conservazione di tutta l'area archeologica, e il Tempio G, quello che, pare, sia stato il più grande di tutta l'archeologia ellenica.

Durata:40 minutiLunghezza percorso:400 metri circa

I Templi dell'Acropoli

Questo itinerario include soltanto la visita dell'Acropoli, il punto più alto dell'antica Selinunte, che si affaccia direttamente sul mare offrendo una vista mozzafiato. In questo percorso, che dall'ingresso principale del Parco richiede circa 2 km di passeggiata, vedremo i resti dei templi dei Dioscuri Castore e Polluce (Tempio A ed O) e le rovine dei Templi C e D, intitolati rispettivamente ad Apollo e Atena. Del Tempio C è visibile il lato nord, con 14 colonne ancora in piedi delle 17 totali. Di particolare importanza, in quest'area, è anche il Tempio R, appena scoperto a ridosso del Tempio C, e oggetto di studio dell'Università di New York. Inoltre, procedendo verso Nord, prima di arrivare al Pianoro della Manuzza, sono visibili i resti dell'impianto urbanistico dell'epoca punica di Selinunte, e due quartieri della città. Infine, prima dell'abitato della Manuzza, le fortificazioni a difesa dell'Acropoli.

Durata:1 ora e 30 minutiLunghezza percorso:2,5 km circa

I Templi della Collina Orientale e dell'Acropoli

Durata:2 ore e 30 minutiLunghezza percorso:3 km circa

Collina Orientale, Acropoli, Malophoros e Collina della Manuzza

Durata:4 oreLunghezza percorso:5,5 km circa

I Templi della Collina Orientale e dell'Acropoli

Questo itinerario prevede una visita alle aree di maggiore rilievo all'interno del Parco Archeologico, pur non esaurendone tutti i luoghi di interesse. Il percorso di circa 2,5/3 km dall'ingresso principale si sofferma sui 3 templi della collina orientale: i Templi E, F e G; attraversando poi tutta l'area della collina, raggiunge l'Acropoli, con la visita dei Templi A ed O, C e D. Inoltre, procedendo verso Nord, prima di arrivare al Pianoro della Manuzza, sono visibili i resti dell'impianto urbanistico dell'epoca punica di Selinunte, e due quartieri della città. Infine, prima dell'abitato della Manuzza, le fortificazioni a difesa dell'Acropoli.

Durata:2 ore e 30 minutiLunghezza percorso:3 km circa

Collina Orientale, Acropoli, Malophoros e Collina della Manuzza

Questo itinerario comprende tutte le 4 principali aree di interesse del Parco Archeologico, e si sviluppa su un percorso di oltre 5 km. Tra i tempi di percorrenza e le soste per le visite a templi e aree archeologiche, la durata stimata è intorno alle 4 ore. E' importante quindi munirsi di acqua, cappellini o ombrelli da sole e, naturalmente, buona volontà. Partendo dall'ingresso della Collina Orientale, visiteremo il trittico di templi E, F e G. Da qui saliremo verso l'Acropoli, con i templi A ed O, C e D,e i recenti scavi del Tempio R. Procederemo verso Ovest, per raggiungere il Santuario della Malophoros sulla Collina della Gàggera, per visitare il primo luogo di culto dell'area; il percorso termina con la Collina della Manuzza, per vedere i resti dell'abitato selinuntino con gli schemi urbanistici ancora visibili.

Durata:4 oreLunghezza percorso:5,5 km circa

Itinerari

Il più grande parco archeologico d'Europa, un'area di 270 ettari con su scritti oltre 2.500 anni di storia: ecco una serie di itinerari, da quelli di breve durata ai più completi, per scoprire come ogni centimetro del suolo che calcherai sia parte di un incastro storico che ci ha resi ciò che siamo.

I Templi della Collina Orientale

Durata:40 minutiLunghezza percorso:400 metri circa

I Templi della Collina Orientale

Una visita che è ancor meno di una toccata e fuga, che prevede soltanto l'esplorazione dell'area immediatamente antistante l'ingresso principale del Parco. Questo itinerario prevede infatti, come unica tappa, la Collina Orientale, ovvero i Templi E, F e G. Sebbene molto breve, è comunque una visita molto suggestiva in quanto, in una singola tappa e con una percorrenza brevissima, permette di vedere il Tempio E, quello in migliore stato di conservazione di tutta l'area archeologica, e il Tempio G, quello che, pare, sia stato il più grande di tutta l'archeologia ellenica.

Durata:40 minutiLunghezza percorso:400 metri circa

I Templi dell'Acropoli

Durata:1 ora e 30 minutiLunghezza percorso:2,5 km circa

I Templi dell'Acropoli

Questo itinerario include soltanto la visita dell'Acropoli, il punto più alto dell'antica Selinunte, che si affaccia direttamente sul mare offrendo una vista mozzafiato. In questo percorso, che dall'ingresso principale del Parco richiede circa 2 km di passeggiata, vedremo i resti dei templi dei Dioscuri Castore e Polluce (Tempio A ed O) e le rovine dei Templi C e D, intitolati rispettivamente ad Apollo e Atena. Del Tempio C è visibile il lato nord, con 14 colonne ancora in piedi delle 17 totali. Di particolare importanza, in quest'area, è anche il Tempio R, appena scoperto a ridosso del Tempio C, e oggetto di studio dell'Università di New York. Inoltre, procedendo verso Nord, prima di arrivare al Pianoro della Manuzza, sono visibili i resti dell'impianto urbanistico dell'epoca punica di Selinunte, e due quartieri della città. Infine, prima dell'abitato della Manuzza, le fortificazioni a difesa dell'Acropoli.

Durata:1 ora e 30 minutiLunghezza percorso:2,5 km circa

I Templi della Collina Orientale e dell'Acropoli

Durata:2 ore e 30 minutiLunghezza percorso:3 km circa

I Templi della Collina Orientale e dell'Acropoli

Questo itinerario prevede una visita alle aree di maggiore rilievo all'interno del Parco Archeologico, pur non esaurendone tutti i luoghi di interesse. Il percorso di circa 2,5/3 km dall'ingresso principale si sofferma sui 3 templi della collina orientale: i Templi E, F e G; attraversando poi tutta l'area della collina, raggiunge l'Acropoli, con la visita dei Templi A ed O, C e D. Inoltre, procedendo verso Nord, prima di arrivare al Pianoro della Manuzza, sono visibili i resti dell'impianto urbanistico dell'epoca punica di Selinunte, e due quartieri della città. Infine, prima dell'abitato della Manuzza, le fortificazioni a difesa dell'Acropoli.

Durata:2 ore e 30 minutiLunghezza percorso:3 km circa

Collina Orientale, Acropoli, Malophoros e Collina della Manuzza

Durata:4 oreLunghezza percorso:5,5 km circa

Collina Orientale, Acropoli, Malophoros e Collina della Manuzza

Questo itinerario comprende tutte le 4 principali aree di interesse del Parco Archeologico, e si sviluppa su un percorso di oltre 5 km. Tra i tempi di percorrenza e le soste per le visite a templi e aree archeologiche, la durata stimata è intorno alle 4 ore. E' importante quindi munirsi di acqua, cappellini o ombrelli da sole e, naturalmente, buona volontà. Partendo dall'ingresso della Collina Orientale, visiteremo il trittico di templi E, F e G. Da qui saliremo verso l'Acropoli, con i templi A ed O, C e D,e i recenti scavi del Tempio R. Procederemo verso Ovest, per raggiungere il Santuario della Malophoros sulla Collina della Gàggera, per visitare il primo luogo di culto dell'area; il percorso termina con la Collina della Manuzza, per vedere i resti dell'abitato selinuntino con gli schemi urbanistici ancora visibili.

Durata:4 oreLunghezza percorso:5,5 km circa

Info turistiche e contatti utili

Goditi il tuo soggiorno nel migliore dei modi: trascorri una vacanza all'insegna del relax e della spensieratezza, condizioni fondamentali per poter apprezzare pienamente le bellezze di Selinunte.
Ecco informazioni utili e contatti telefonici per le situazioni di emergenza.

  • Info turistiche

    Parco Archeologico di Selinunte Via Selinunte, Castelvetrano - 0924 462770924 46277
    Orari ingresso: 9:00 – 18:00, uscita entro le ore 19:00.
    Prezzo biglietto: Intero € 6.00, ridotto € 3.00

    Museo Civico di Castelvetrano Via Giuseppe Garibaldi 50, Castelvetrano - 0924 9096050924 909605
    Orari: 9:00-13:00 e 15:30-19:30
    Prezzo biglietto: € 2.50

    Ufficio Turistico Marinella di Selinunte Via G.Caboto 146, Castelvetrano - 0924 462510924 46251 / 392 7783067392 7783067

    Ufficio Turistico Castelvetrano Via Garibaldi, Castelvetrano - 0924 9049320924 904932

  • Contatti Utili

    Autoservizi Salemi (Servizio trasporti cittadino) Telefono: 0923 9811200923 981120

    Ufficio Postale Marinella di Selinunte Via Antigone 10, Castelvetrano - 0924 460140924 46014

  • Emergenze

    Polizia Via Piemonte 13, Castelvetrano - 0924 9073470924 907347

    Carabinieri Via Vittorio Veneto 7, Castelvetrano - 0924 9023760924902376 / 0924 9015100924901510

    Vigili del Fuoco Via Campobello, Castelvetrano - 0924 9022220924 902222

    Ospedale "Vittorio Emanuele II" Via Marinella, Castelvetrano - 0924 9301110924 902222 / 0924 9303000924 930300

    Farmacia Gancitano Via G.Caboto 87, Castelvetrano - 0924 462360924 46236

Leggi le FAQ!

  • Quando è possibile visitare il Parco?

    E' aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18, Festivi inclusi.
    L'uscita deve avvenire entro le ore 19.

  • Come si accede al Parco?

    Nel territorio di Castelvetrano sono presenti due punti di accesso: il primo si trova nel borgo di Marinella di Selinunte in Via Selinunte, l'altro nel Borgo di Triscina di Selinunte in Viale del Mediterraneo.

  • Quanto costa l'ingresso?

    Il biglietto intero costa 6 euro, quello ridotto costa 3 euro.
    L'ingresso è gratuito per giornalisti, studenti di architettura o di facoltà legate all'ambito archeologico.

  • Quanto dura la visita?

    Il tempo di permanenza minimo consigliato per una visita superficiale è di 60 minuti. Per esplorare in lungo e in largo tutta l'area sono necessarie almeno 3/4 ore.

  • Come muoversi all'interno dell'Area Archeologica?

    L'Area può essere visitata a piedi ma è piuttosto estesa. Una volta entrati potrete affittare delle auto elettriche da privati (prezzo da concordare) o acquistare un biglietto per il tour in trenino (circa 6 euro).

  • E' possibile accedere in bici?

    Non è consentito accedere all'area archeologica in bicicletta.

  • Dove posso trovare una mappa del Parco?

    Potrete acquistare una mappa in una delle attività commerciali in prossimità degli ingressi o ancora in uno degli info point all'interno del parco oppure clicca qui.

  • E' possibile prendere parte ad una visita guidata?

    Potrete richiedere una guida in uno degli info point all'interno del parco.